Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Fermenti di Antimafia, così la cultura della legalità germoglia in città

Obiettivo: elevare il livello di sensibilità sociale e recuperare il valore di comunità educante. Ventitré le realtà che hanno risposto alla manifestazione di interesse del Comune di Foggia e hanno concordato iniziative ed eventi che si protrarranno sino a maggio

Ha preso il via il progetto Fermenti di Antimafia: un ricco calendario, con decine tra interventi ed attività da vivere nella città di Foggia ed in alcuni Comuni della provincia, finalizzato ad elevare il livello di sensibilità sociale e recuperare il valore di comunità educante. 

Il progetto, finanziato dalla Regione Puglia, vede il Comune di Foggia come beneficiario ed Ente Capofila per tutta la Provincia di Foggia.  

Fermenti di Antimafia nasce da un fitto percorso di concertazione e co-progettazione, coordinato dall’Ambito Territoriale Sociale di Foggia con gli Enti del terzo settore operanti sul territorio provinciale, che prevede una serie di iniziative di sensibilizzazione e promozione alla cittadinanza attiva ed alla tutela dei beni comuni, alla legalità ed al rispetto del prossimo e delle Istituzioni.

Le strategie innovative che saranno attuate nelle varie progettualità mirano ad aumentare le opportunità di incontro, condivisione, partecipazione ed educazione, anche informale, garantendo l’opportunità di imparare divertendosi relazionandosi con l’ambiente circostante e con la comunità di cui si fa parte” osserva Rachele Grandolfo, componente della Commissione Straordinaria del Comune di Foggia.

Tra gli eventi realizzati in questa prima fase: l’appuntamento dedicato alla pedagogia dell’Antimafia ed all’attualità del pensiero di don Milani e l’incontro per la presentazione del volume sull’omicidio del costruttore foggiano Giovanni Panunzio, svolti in questa settimana. 

Il progetto complessivo, che prevede anche laboratori, convegni, attività di educazione di strada in quartieri difficili e manifestazioni sportive, culminerà in un evento finale - previsto nel mese di maggio – che sarà curato dal Teatro Pubblico Pugliese e vedrà la partecipazione di tutti gli Organismi del Terzo Settore e le Istituzioni che hanno preso parte a “Fermenti di Antimafia”.

Il programma completo è disponibile sul portale istituzionale del Comune di Foggia e dell’Ambito Territoriale Sociale di Foggia. E’ possibile aggiornarsi sulle iniziative programmate anche attraverso i due profili sociali Instagram e Facebook attivati per l’occasione.

LOCANDINA MARZO DEFINITIVA

APRILE DEFINITVA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermenti di Antimafia, così la cultura della legalità germoglia in città
FoggiaToday è in caricamento