menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Omicidio Di Gennaro, l'imputato Papantuono non si sottopone all'esame: processo rinviato a dicembre

Il sostituto procuratore Laura Simeone ha provveduto a far acquisire i verbali dei tre interrogatori già resi dell’imputato che confluiranno quindi nel fascicolo del dibattimento

Non c’è stato alcun collegamento da remoto, questa mattina, nell’ambito dell’udienza fissata in Corte d’Assise per il processo penale a carico di Giuseppe Papantuono, 65enne di Cagnano Varano accusato dell’omicidio del maresciallo maggiore Vincenzo Di Gennaro, avvenuto nell’aprile dello scorso anno.

L’imputato, che risponde anche del tentato omicidio del carabinieri Pasquale Casertano, ha rinunciato (come nei suoi diritti) a sottoporsi all'esame notificando la decisione in cancelleria. Per questo motivo, il sostituto procuratore Laura Simeone ha provveduto a far acquisire, con il consenso delle parti, i verbali dei tre interrogatori già resi dell’imputato - in sede di convalida del fermo, durante l'udienza preliminare e con una precedente testimonianza volontaria - che confluiranno quindi nel fascicolo del dibattimento.

L’udienza odierna, che era stata programmata per il solo esame dell'imputato - si è risolta nel giro di un quarto d’ora. In tribunale erano presenti il difensore dell’imputato, l’avvocato Angelo Di Pumpo, e l'avvocato Giovanni Diego La Torre per l'Associazione nazionale Sottufficiali d'Italia, l'Arma generale dei carabinieri, il Ministero della Difesa e in rappresentanza delle altre parti civili. Il processo è stato rinviato al prossimo 11 dicembre quando verranno due degli ultimi tre testi a discarico della difesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento