rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca

Processo Landella, ancora uno stop: imputato manda certificato di salute

Ancora uno stop al processo Landella & Co.: rinviato al 14 novembre per un 'legittimo impedimento' da parte di un imputato

Ancora un volta il processo a carico dell'ex sindaco Franco Landella - nell’ambito dell’inchiesta su episodi di presunta corruzione, concussione e peculato, che più di un anno fa ha travolto Palazzo di Città - ha subito un rinvio.

Questa mattina doveva essere ascoltato Michele De Carlo, uno degli indagati insieme ad altri 16, ma ha fatto pervenire un certificato medico, facendo rinviare tutto al 14 novembre. Nell'ultima udienza il Comune di Foggia si era costituito parte civile dopo alcuni intoppi burocratici. 

L’ente era stato individuato quale parte offesa per i reati contestati sia nella richiesta di rinvio a giudizio emessa il 3 maggio dai sostituti procuratori della Repubblica Roberta Bray ed Enrico Infante, sia nel decreto del 10 maggio con cui il gup Marialuisa Bencivenga aveva fissato l’udienza preliminare per il 7 luglio (leggi le accuse).

Le diciotto richieste di rinvio a giudizio per Franco Landella, il suo principale accusatore Leonardo Iaccarino, alcuni imprenditori ed ex consiglieri comunali, era state formulate dai pm Bray e Infante. La maxi-inchiesta, diretta dalla Procura di Foggia, fonda su una lunga serie di intercettazioni telefoniche e ambientali, nonchè sulle accuse dell’ex presidente dell’assise comunale (i dettagli). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Landella, ancora uno stop: imputato manda certificato di salute

FoggiaToday è in caricamento