Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Mafia soffoca la Foggia che produce, ma imprenditori e negozianti taglieggiati assenti. Confindustria: "Ci siamo noi"

Questa mattina, a Foggia, è iniziato il processo 'Decima Azione' per 4 dei 29 imputati, quelli che saranno giudicati con rito ordinario. Tra le parti civili costituitesi oggi, anche Confindustria Foggia e Puglia. A loro il compito di colmare il vuoto lasciato dagli imprenditori taglieggiati.

 

All’assenza dei singoli imprenditori e commercianti, suppliscono le associazioni di categoria. Così, in mancanza delle vittime di estorsione tra le parti civili costituite nei due procedimenti di ‘Decima Azione’ (quello con rito ordinario per 4 imputati, iniziato oggi a Foggia; l’altro con rito abbreviato, per 25 imputati, in corso davanti al Gup di Bari) subentrano Confindustria Foggia e Puglia.

Mafia foggiana davanti ai giudici: decine di imprenditori taglieggiati, parti civili in aumento nel processo 'Decima Azione'

“Andiamo incontro all’esigenza di rappresentare, a livello collettivo, quella comunità degli imprenditori che, a livello individuale, non si era costituita”, spiega l’avvocato Alessandro Dello Russo. “A maggior ragione, Confindustria interviene in quanto primo soggetto istituzionalmente preposto alla tutela degli interessi imprenditoriali. Con il suo intervento non surroga, ma certamente contribuisce a tutelare gli interessi degli imprenditori taglieggiati”. Sull’assenza delle vittime, un vuoto grave e pesante in aula, l’avvocato Dello Russo conclude: “Costituirsi parte civile era un loro diritto, che però non è stato esercitato. Lo faranno le associazioni di categoria” | VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento