rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022

VIDEO | Tra fede e canti dialettali, così i cerignolani venerano il Santo taumaturgo: "Evviva San Matteo e chi lo creò"

Al ritmo di "Evviva San Matteo, Matteo è sempre evviva, evviva a San Mattoie e chi lo creò" si è svolta ieri la suggestiva e solenne processione dei cerignolani in onore di San Matteo apostolo ed evangelista

Come ogni 21 settembre, la tela raffigurante la statua lignea del santo taumaturgo è stata portata in processione da centinaia di devoti in pellegrinaggio presso il Convento che sovrasta San Marco in Lamis. 

Rivolti al quadro del Santo (sulla quale sono state affissi le foto di alcuni defunti e il denaro donato dai credenti durante la processione), i devoti - rivolgendosi e indicando l'icona - si sono alternati in vari canti e cori dialettali lungo tutto il percorso: "...che bella faccia belle ca tiene Sante Mattoje, vurria sapè da chi ce l'ha donata, ce l'ha dunate u cuore di Gesù, Sante Mattoie di Monde e quande grazie che fai tu...", chiedendo di intercedere presso il Signore per ottenere le grazie. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Tra fede e canti dialettali, così i cerignolani venerano il Santo taumaturgo: "Evviva San Matteo e chi lo creò"

FoggiaToday è in caricamento