Primario del Pronto Soccorso di Casa Sollievo positivo al Coronavirus. Sindaco sbotta: "Non sapevo nulla, a noi accuse infamanti false"

Giuseppe Di Pumpo, il primario del Pronto Soccorso positivo al Coronavirus lo annuncia su Facebook. Il sindaco di Cagnano Varano si difende: "Non sapevo nulla"

Il sindaco di Cagnano Varano affida ad un comunicato stampa la replica alle dichiarazioni di Giuseppe Di Pumpo, primario del Pronto Soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza risultato positivo al Covid-19.

"Nella giornata odierna, diverse testate giornalistiche online locali hanno ripreso le parole contenute in un post a firma del dr. Giuseppe Di Pumpo, nostro concittadino e primario del Pronto Soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza, nel quale il medico ha comunicato di essere positivo al Covid 19 da lunedì scorso, dato non in linea con quanto dichiarato dal Sindaco nel comunicato di ieri sera. Il medico ha aggiunto di non essersi contagiato “facendomi i selfie come ha voluto sottolineare un emerito collaboratore di questa amministrazione”.


A questo proposito, il sindaco di Cagnano Varano ritiene di fare alcune precisazioni:


Visto che le parole del dr. Di Pumpo sono state liberamente interpretate da qualche organo di stampa e sui social si è scatenata una vera e propria corsa a “chi la spara più grossa”, ritengo opportuno fare delle precisazioni a tutela dell’onorabilità del sottoscritto e dell’intera amministrazione che presiedo.
 
A beneficio di tutti, ribadisco che le comunicazioni ricevute dalla Prefettura (l’unica fonte ufficiale che da Sindaco devo prendere in considerazione) non riportano la positività di nessun cittadino residente a Cagnano Varano. Nessuna persona o Ente, neanche ufficiosamente, mi ha mai comunicato della positività del dr. Di Pumpo; l’ho appreso questa mattina dalle notizie apparse in rete. Chi (in particolare ASL e Prefettura), pur avendo il dovere di comunicarmi positività e quarantene, non lo fa, se ne assume la responsabilità. Da Sindaco inoltrerò formale protesta per questa mancata segnalazione.
 
Siccome qualche organo di stampa e non solo ha inteso che fosse stato il Sindaco o qualche amministratore comunale ad aver polemizzato col dr. Giuseppe Di Pumpo, - continua il sindaco - è bene precisare che questo scontro non c’è mai stato. Tutti noi abbiamo parenti, amici o semplici conoscenti che lavorano in prima linea contro questo maledetto virus e mai ci sogneremmo di polemizzare con chi sta combattendo questa battaglia. Evidentemente il dr. Di Pumpo si riferisce a questioni private che sarebbe opportuno rimanessero in quella sfera e che comunque nulla hanno a che vedere con le azioni dell’Amministrazione comunale che presiedo.”
 
Il primo cittadino di Cagnano invita “gli organi di stampa, gli uomini delle istituzioni e i semplici cittadini a fare molta attenzione a ciò che si scrive e si dichiara: le parole sono importanti e vanno usate con molta cautela e grande responsabilità in tutti i contesti, soprattutto in questa fase d’emergenza.
 
È la seconda volta in pochi giorni che l’Amministrazione Costanzucci viene additata con accuse infamanti, rivelatesi poi tutte palesemente false, perché basate su dei malintesi. Cui Prodest? Capisco che in questa bolla esistenziale siamo tutti online e quindi facilmente impressionabili e pronti ad emettere sentenze inappellabili, ma è così difficile da capire che in una situazione così drammatica siamo tutti nella stessa barca? Confido nel buon senso di tutti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Nell’augurare al dr. Giuseppe Di Pumpo una pronta e completa guarigione, voglio altresì tranquillizzare tutti i miei concittadini sul fatto che il Sindaco continuerà a tenervi aggiornati con la massima tempestività e trasparenza, confermando l’invito a restare a casa”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento