rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Foggiano a Corleone, video e selfie sulle tombe di Provenzano e Riina: "Un onore essere qui"

I filmati, postati sui social, sarebbero stati segnalati agli organi inquirenti: sebbene non costituiscano reato, infatti, preoccupa il disvalore morale che emerge

“Eccomi a Corleone, sono sulla tomba di Bernardo Provenzano: il 13 luglio 2016 è morto e oggi (ieri, ndr) 13 luglio 2022 io sono qua”. Così, in una ‘storia’ di Fb, un foggiano, noto agli ambienti di polizia, commenta e certifica la sua ‘trasferta’ a Corleone, un viaggio - con famiglia al seguito - sulle tombe dei boss Provenzano e Riina.

“Per me restano grandi uomini. E' un onore essere qui”, commenta riprendendo le loro foto; in sottofondo il vociare di bambini. I video sono diventati presto virali, rimbalzando dalle chat agli organi di informazione. L’uomo, in vacanza con la moglie e il figli, passa da una lapide all’altra tra omaggi e selfie. I filmati sarebbero stati segnalati agli organi inquirenti: sebbene non costituiscano reato, infatti, preoccupa il disvalore morale che emerge. Tale episodio fa il paio con quanto già accaduto a capodanno 2020, quando un altro soggetto, pregiudicato, festeggiò l’arrivo del nuovo anno sparando in aria al grido: “Buon anno a tutta la malavita foggiana”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggiano a Corleone, video e selfie sulle tombe di Provenzano e Riina: "Un onore essere qui"

FoggiaToday è in caricamento