Lucera, blitz 'Bios' stana business dei rifiuti. L'avv. Vaira: "Nulla di pericoloso o tossico, si tratta di concime"

Il legale della famiglia Montagano scende in campo per fare chiarezza: "L'accusa non è di aver interrato rifiuti, ma - secondo i consulenti dell'accusa - di non aver perfezionato il ciclo di trattamento dei rifiuti organici"

L'avv. Michele Vaira

"In relazione al blitz 'Bios' della Dda intendiamo affrontare ogni singola accusa con serenità e determinazione come è il nostro stile". L'avvocato Michele Vaira, legale della famiglia Montagano scende in campo per fare chiarezza sulla questione.

"Occorre fare alcune precisazioni - spiega l'avvocato Vaira - perché la popolazione di Capitanata deve essere tranquillizzata.  L'accusa indirizzata alla famiglia Montagano non è di aver interrato rifiuti, ma secondo i consulenti dell'accusa di non aver perfezionato il ciclo di trattamento dei rifiuti organici.  Per tale presunta violazione, che ovviamente sarà contestata, secondo la Procura viene identificato come un rifiuto ciò che in realtà è un concime". 

Raffica di arresti e indagati nel Foggiano: smaltivano i rifiuti nei terreni agricoli, al tappeto organizzazione criminale (business da 26 mln) 

"Per la tranquillità di tutti perciò è doveroso precisare che non si tratta di rifiuti pericolosi nè tossici. Purtroppo alcuni stravaganti accostamenti alla Terra dei fuochi effettuati di alcuni rappresentanti politici del territorio sono del tutto gratuiti e fuori luogo". L'avvocato Vaira inoltre precisa  che l'oggetto dell'indagine Bios non ha nulla a che vedere con la questione odori che in altra occasione è stata superata da oltre 2 anni solo ed esclusivamente grazie alle costose misure messe in campo dall'azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Queste  - conclude il legale -, sono alcune delle crepe di un'indagine che allo stato attuale e agli occhi della pubblica opinione appare come una sentenza di condanna. Tuttavia sono fiducioso nella giustizia consapevole che ci vorrà del tempo, ma sono certo che la verità come sempre emergerà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Foggia, furto choc nella sede elettorale della Parisi-De Sanctis: rubata pistola a finanziere, forse è stato narcotizzato

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento