Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

“Potatura degli alberi sbagliata, a rischio l’equilibrio del verde”

A lanciare l’allarme è il presidente del circolo foggiano “Gaia” di Legambiente

Tonino Soldo, presidente del circolo Gaia di Legambiente a Foggia, si dice preoccupato per il modo con il quale gli operai del Comune effettuerebbero la potatura degli alberi, che avverrebbe “senza alcun criterio tagliando, oltre ai rami, anche il tronco principale”. “In alcuni casi – si legge nella nota - l’altezza degli alberi arriva ad essere dimezzata, compromettendo la vita stessa dell’arbusto con risultati estetici sgradevoli. La potatura selvaggia – prosegue - sta compromettendo seriamente l’equilibrio del verde in città”.

Per il presidente del circolo foggiano, la potatura non rispetterebbe il vigente Regolamento Comunale del verde pubblico e privato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 48 del 20 aprile 2009: “Si sta procedendo a tagli indiscriminati e all'abbattimento di alcuni alberi di oltre 30-40 anni di età, che non vedrà mai il reimpianto di fusti giovani, visto che per estirpare le radici rimaste ci vorrebbe un intervento tecnico di espianto e di rifacimento del massetto stradale”.

Legambiente Circolo "Gaia" ritiene che la tutela del verde passa anche attraverso le buone pratiche di potatura ed essa non ha solo una finalità ecologica, ma attiene anche all’immagine del paesaggio urbano. “Tutto questo – aggiunge Soldo - contribuisce a diminuire il verde pubblico in città , che con 1,11mq/ab , è uno dei più bassi indici delle città italiane, per far posto al cemento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Potatura degli alberi sbagliata, a rischio l’equilibrio del verde”

FoggiaToday è in caricamento