Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Servizi extra della Municipale: 75mila euro per mettere ordine in città

Si va dal contrasto alla sosta irregolare ai parcheggiatori abusivi. Dai controlli nelle zone serali e notturne in centro, a lavavetri e prostitute

75mila euro per potenziare “le attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale in ambito urbano”, ovvero per “intensificare l'attività di prevenzione e repressione dei comportamenti difformi dalle prescrizioni del Codice della Strada che maggiormente incidono sulla sicurezza della circolazione stradale, nonché del fenomeno della sosta irregolare e di quello costituito dalla presenza diffusa di parcheggiatori abusivi”. E’ l’autorizzazione di spesa a firma del dirigente Romeo Delle Noci, con il quale il ‘Servizio Polizia Municipale’ intende mettere ordine in città, impiegando in servizi extra un “congruo numero di unità, composto da varie e sufficienti figure professionali”.

Si legge nella determina dirigenziale che “il centro storico di Foggia - nel perimetro costituito da via Arpi - via della Repubblica - via G. Oberdan - C.so Garibaldi - via P. Fuiani e zone limitrofe, in particolare nell'area racchiusa dai varchi dell'isola pedonale da via Duomo a via Arpi (Piazza del Lago e Piazza De Sanctis), nel corso delle ore serali e notturne delle giornate di venerdì, sabato e domenica costituisce luogo di ritrovo abituale della cittadinanza, con notevole ed assidua frequenza di giovani avventori dei molteplici pubblici esercizi e circoli privati, oltre che delle piazze e strade della zona e che il fenomeno riveste una notevole importanza sociale, in quanto coinvolge aspetti di aggregazione di gruppo che, se non controllati, possono facilmente sfociare in atteggiamenti trasgressivi che, oltre a creare pesanti disagi alla circolazione, possono concorrere a creare situazioni di insicurezza.

Per questa serie di situazioni “è particolarmente avvertita l'esigenza di scoraggiare e limitare tali comportamenti, e di salvaguardare i diritti dei cittadini residenti, dei frequentatori dei luoghi, nonché di sottoporre a controllo l'attività degli esercenti, con particolare riferimento al rispetto dei limiti e delle modalità delle autorizzazioni alla somministrazione di alimenti e bevande, all'occupazione della sede stradale e degli orari di apertura e chiusura degli esercizi; occorre predisporre ed attuare innumerevoli servizi di controllo della circolazione stradale in occasione di manifestazioni militari, civili, religiose, sportive culturali, nonché in concomitanza con lo svolgimento di fiere e mercati, che risulta particolarmente difficile coprire con i servizi ordinari senza distogliere unità di personale da altri prioritari compiti d'istituto”

E poi ancora, “si rende necessario intensificare e potenziare l’attività di controllo del territorio finalizzata alla repressione delle condotte illecite che interferiscono con la regolarità e la sicurezza della circolazione veicolare e pedonale, quali la vendita abusiva su area pubblica, la prostituzione su strada, il fenomeno della presenza dei “lavavetri” agli incroci semaforici”.

Una serie di attività che richiederebbero “l'impegno, oltre il normale orario di servizio, di un congruo numero di unità di personale dipendente, in aggiunta ai servizi ordinari di viabilità, polizia stradale, presidio del territorio e polizia amministrativa e giudiziaria”.

Settantacinquemila euro – che  “visto il bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2015 approvato dal Consiglio Comunale il 29 luglio scorso e la delibera di giunta comunale del 9 luglio – serviranno a retribuire gli ufficiali addetti al coordinamento e controllo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi extra della Municipale: 75mila euro per mettere ordine in città

FoggiaToday è in caricamento