Cronaca

248 multe anti-covid a Foggia: nell'anno della pandemia anche più di 17500 violazioni al codice della strada

In occasione della festività di San Sebastiano, il Corpo tira fuori i numeri dell'attività svolta nel corso del 2020. Un anno intenso, per gran parte caratterizzato dalle attività legate alle esigenze dettate dall'emergenza sanitaria in atto

Immagine di repertorio

"Siamo soddisfatti". Per Alessandra Loretti, assessore con delega alla Sicurezza e Polizia Locale, il bilancio dell'attività della Polizia Locale nel 2020 è più che positivo. Oltre 236.544 le ore lavorative registrate nell'appena concluso, corrispondenti ai servizi complessivamente in vari ambiti: dai servizi di viabilità speciale a quelli anti-degrado, dai servizi di sicurezza urbana al controllo del contingentamento dei mercati, passando per il calderone delle attività per verificare il rispetto delle norme del Dpcm e delle ordinanze sindacali di materia di contenimento del rischio epidemiologico da Covid.19, con ben 818 squadre impiegate.

"L'emergenza Covid che dura ormai da quasi un anno ha reso ancor più complessa l'attività di controllo sul nostro territorio comunale, ciò nonostante il nostro corpo di Polizia Locale ha adempiuto diligentemente ai suoi doveri. Lo dimostrano i numeri e le attività svolte. Il nostro impegno sarà di proseguire su questa strada, incrementando la presenza in strada dei nostri agenti facendo avvertire ai cittadini la vicinanza e la tutela che ci richiedono", spiega.

REPORT 2020 DELLA POLIZIA LOCALE

In materia di controlli di polizia annonaria/commerciale sono stati effettuati 1294 servizi, 682 in ambito ambientale, ecologico e igienico sanitario e 421 in relazione a controlli e censimenti a tutela del patrimonio immobiliare pubblico.

Numerosissime le attività svolte in materia accertamenti, residenze, informazioni e notifiche (8.113), oltre 7182 le segnalazioni gestite dalla centrale radio-operativa, di cui 1079 per incidenti stradali, oltre 3000 per viabilità, rimozioni e violazioni al Codice della Strada e 515 per randagismo, ecologia e Asl Veterinaria.

Sono state rilevate nel corso dell’anno infrazioni al codice della strada pari a 17.667 per un importo totale pari a € 1.545.258. Sono state iscritti a ruolo per annualità pregresse 9.868 atti, per un importo totale pari a € 3.463.994.

Rilevati oltre 591 incidenti stradali, di cui 320 con lesioni; 6 con prognosi riservata; 4 con esito mortale. Oltre 550 persone infortunate. Ben, 4 gli incidenti rilevati, causati per stato di ebbrezza; 5 gli incidenti causa stupefacenti e 27 le omissioni di soccorso registrate. art. 187 n. 5

Ancora sono stati 45 i veicoli sequestrati e 17 le patenti ritirate. 48 le informative di reato (per guida in stato di ebbrezza; assunzione sostanze stupefacenti o psicotrope; guida senza patente; omissione di soccorso). Per quanto riguarda le attività di polizia amministrativa e giudiziaria sono stati eseguiti 2 arresti, denunciate 380 persone ed effettuati 13 sequestri penali (6 in materia di edilizia, 4 annonaria e 3 per altre fattispecie).

Ma è stata sicuramente l’emergenza Covid-19 a catalizzare l’attenzione del Corpo. “Sin dalle prime fasi dell’emergenza coronavirus il Servizio Polizia Locale e Protezione Civile e Traffico ha posto in essere intensa ed ininterrotta attività volta a fronteggiare la crisi pandemica attraverso l’impiego massivo e costante delle strutture tecnico operative del Corpo di Polizia Locale, e di tutti gli appartenenti ad esso, dell’ Ufficio protezione Civile e dei volontari con funzioni di assistenza alla popolazione impiegati secondo la disciplina del COC, dell’Ufficio Mobilità e Traffico”, spiegano.

“Le attività sono state svolte, ininterrottamente, sin dal 26 febbraio 2020, data di costituzione del COC – Centro Operativo Comunale di protezione Civile, durante la cosiddetta ‘Fase 1’, di massima restrizione delle attività, durante la successiva cosiddetta ‘Fase 2’ delle progressive riaperture e nell’attuale fase di grave recrudescenza del contagio".

Nel complesso sono state istruite e predisposte 61 ordinanze sindacali contingibili ed urgenti in ambito COC in funzione di supporto tecnico-giuridico all’attività decisionale del sindaco quale autorità sanitaria locale; studio, pianificazione e costante rimodulazione, a seguito della continua evoluzione normativa, delle metodologie operative per l’esecuzione delle misure di contenimento del contagio e conseguente adeguamento della modulistica per l’accertamento delle violazioni.

Ancora, predisposizione ed esecuzione di oltre 2.000 servizi su più turni di lavoro quotidiani, interforze ed in autonomia (in ambito COC), tra i quali: controlli a persone, veicoli ed esercizi commerciali, con accertamento di violazioni alle misure anti-Covid governative, regionali e sindacali con conseguente denuncia penale o sanzione amministrativa; controllo cosiddetta ‘movida’, contingentamento e regolamentazione afflusso mercati, scuole, passeggeri TPL terminal bus, ufficio anagrafe, circoscrizioni, uffici postali, prove di ammissione Unifg, seggi elettorali, cimitero, villa comunale, manifestazioni estive, cerimonia religiosa Iconavetere.

Ancora, controllo divieto di accesso a parchi e giardini pubblici, parco regionale Incoronata, anche mediante l’utilizzo di droni; controlli anti assembramento e uso dispositivi di protezione vie respiratorie; chiusura al traffico, al pubblico e/o controllo sul divieto di stazionamento strade e piazze; supporto Asl per test campo container; attività di informazione alla popolazione mediante diffusione di messaggi fonici; allestimento e supporto gestione struttura per senza fissa dimora; servizio consegna a domicilio spesa e farmaci a domicilio persone fragili; servizio consegna a domicilio farmaci salvavita; supporto consegna buoni spesa e pacchi viveri; contingentamento aree pedonali; presidio anti assembramento Quartiere Ferrovia; controllo veicoli in ambito comunale e in ingresso da altri comuni; controllo viabilità area Drive – Trough tamponi Isituto Zooprofilattico.

Per quanto riguarda invece i controlli su spostamenti ed esercizi commerciali sono state controllate circa 6000 persone, oltre 4000 veicoli  e ritirate/elaborate 4840 autocertificazioni. 

Ben 248 le sanzioni amministrative per violazioni alla normativa anti-covid e 33 informative di reato per lo stesso motivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

248 multe anti-covid a Foggia: nell'anno della pandemia anche più di 17500 violazioni al codice della strada

FoggiaToday è in caricamento