Cittadini ripuliscono Piazza Padre Pio, 100 i sacchi d’immondizia raccolti

Decine di cittadini, di colore politico ed estrazione sociale differenti, tra questi anche parecchi residenti della zona, hanno partecipato alla raccolta dei rifiuti in una piazza diventata ormai simbolo del degrado

Lo striscione degli organizzatori

Il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, Forza Nuova, Nuovo Ordine Nazionale, Uno di Noi, Lotta Studentesca, Apulia Skinheads, in collaborazione con Remo Spaccanapoli, hanno provveduto a ripulire la degradata Piazza Padre Pio.

Decine di cittadini, di colore politico ed estrazione sociale differenti, tra questi anche parecchi residenti della zona, hanno partecipato alla raccolta dei rifiuti in una piazza diventata simbolo del degrado, dell’abbandono e dell’incuria dell’uomo.

Gli organizzatori hanno espresso un sentito ringraziamento al professore di matematica in pensione che, rastrello alla mano, ha ripulito la centrale fontana; a quei volontari che si sono uniti a loro, nonostante avessero organizzato un’altra manifestazione simile; a chi ha preferito saltare il pranzo ed imbracciare un taglia erbe oppure a chi ha fornito acqua e cibo a sue spese.

Cento i sacchi d’immondizia raccolti. “La cosa grave è che i cittadini, tra Tarsu, Imu, strisce blu e Street Control, sono solo tartassati di tasse, eppure si prende sempre la scusa che non ci sono soldi. Questa amministrazione di centrosinistra è peggio, ove fosse possibile, del Governo Monti, ancora più lobbystica ed antipopolare, pronta solo a colpire e mai a dare. Noi contestiamo questo modo di affrontare la cosa pubblica e denunciamo la corresponsabilità di un’opposizione all’interno di palazzo di città debole e divisa” tuonano Forza Nuova, Nuovo Ordine Nazionale, Uno di Noi.

Nella tarda serata di ieri qualcuno avrà già provveduto a sporcarla, come denunciato da un nostro lettore.

Ieri pomeriggio nella mia solita passeggiata con Mirò, avevo notato una cosa insolita. Piazza Padre Pio stranamente ripulita dai rifiuti che spesso la invadono. Un gruppo di volontari aveva messo tutto in sacchetti e dato una parvenza più decorosa ad una piazza che ormai di decoroso non ha più nulla.

Ma è durato pochissimo. Stamattina, solita passeggiatina con la mia cucciola e la sorpresa di ritrovare il solito "schifo". Sono davvero arrabbiata con i ragazzi che bivaccano li la notte e lasciano di tutto dalle bottiglie ai piatti ai bicchieri, un degrado incredibile.

Ma come cavolo si fa a non amare un pò il posto dove si vive. E poi ci lamentiamo di Foggia e di quelli che sono al Comune. Foggia la fanno i cittadini, ma la fanno davvero male".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento