Parcheggi, Prc: “Pensiero Miranda opposto rispetto alla qualità della vita”

“Ci lascia perplessi la richiesta del presidente di un'associazione che si richiama alla Qualità del Vita che incentiva l'uso del mezzo privato per raggiungere il centro”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il consigliere Miranda ha ragione, in tutte le città capoluogo le tariffe sono differenziate per zona, più economiche in periferia, più costose nel centro città. La differenziazione serve per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e scoraggiare l’uso del mezzo privato per raggiungere il centro cittadino. Per questo motivo il PRC aveva chiesto di far pagare 2 euro l’ora la sosta nel centro cittadino.

Purtroppo le proposte del consigliere Miranda vanno in direzione opposta. Diminuire il costo della sosta, aumentare il numero dei parcheggi liberi, praticare tariffe scontate a chi lavora in centro, serve solamente ad aumentare la pressione delle auto su strade che non sono state concepite per sopportare il traffico odierno. L’esperienza maturata in quest’anno ci porta ad affermare che è ora di passare, su tutto il centro, alla Zona a Traffico Limitato, permettendo il posteggio gratuito ai soli residenti con l’esclusione di piazza Giordano.

Vero è che è difficile pagare la sosta, i parcometri sono poco visibili e il loro posizionamento non è omogeneo -non è rispettata la proporzione di 1 parcometro ogni 50 auto-, è difficile trovare la rivendita dei grattini. A queste contestazioni si può ovviare semplicemente segnalando con cartelli la presenza del parcometro e inserendo l’indicazione di dove sono i punti vendita dei grattini sui cartelli che segnalano la sosta a pagamento.

Per ovviare all’annoso problema delle multe per omesso pagamento della sosta, basta utilizzare in maniera diversa il personale. Come avevamo proposto sin dall’inizio del servizio, basta lasciare gli “operatori della sosta” a presidiare le aree di parcheggio per fornire aiuto a trovare il parcometro o il rivenditore di grattini e, se è il caso, avvisare l’ausiliario del traffico della situazione di difficoltà dell’utente. Con questa diversa utilizzazione del personale si previene l’omissione sia del pagamento della sosta sia la cattiva abitudine di posteggiare in mezzo alla strada anche in presenza di posteggi a pagamento liberi.

La sensibilità alle tematiche della salute e dell’ambiente del  consigliere Miranda, presidente dell’Associazione Qualità della Vita, è tale che non spende una parola sugli incentivi all’uso i mezzi di trasporto pubblici, dei motorini e delle biciclette. Rifondazione Comunista continua a chiedere che sia avviato il Park & Ride, che si traccino gli stalli gratuiti per le moto (previsti dal piano della sosta tariffata) e che vengano ripristinate e ampliate le piste ciclabili. Ci aspettiamo dall’amministrazione comunale risposte sui tempi di attuazione degli interventi richiesti.

 

 

          

Torna su
FoggiaToday è in caricamento