Pet Therapy: accordo quadro tra l’Asp De Piccolellis e l’IZSVe

Attivazione di progetti di ricerca, corsi di formazione e iniziative di interesse che mirano a sviluppare gli IAA nella Regione Puglia

Pet therapy

L’Azienda di Servizi alla Persona “Marchese Filippo De Piccolellis” di Foggia e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, il prossimo 15 Febbraio, terranno una conferenza stampa per presentare un Accordo Quadro di Collaborazione. L’appuntamento è in programma a Foggia, alle ore 12.00, nella sede della Asp De Piccolellis di viale degli Aviatori al civico 25.

Il 18 giugno del 2009  presso l’IZSVe (istituto zooprofilattico), con decreto del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, è stato istituito il Centro di Referenza Nazionale per gli Interventi Assistiti dagli Animali (Pet Therapy) che ha, tuttora, tra i suoi obiettivi: la promozione della ricerca per la standardizzazione di protocolli operativi per il controllo sanitario e comportamentale degli animali impiegati nei programmi di IAA (Interventi assistiti con gli animali); il potenziamento delle collaborazioni fra medicina umana e veterinaria;  il miglioramento delle conoscenze circa l’applicabilità di tali interventi in determinate categorie di pazienti come anziani, bambini affetti da autismo, disabili psichici; l’organizzazione e gestione di percorsi formativi;

L’ASP De Piccolellis, che ha come obiettivi quelli della cura, tutela e valorizzazione delle persone minorenni e anziane, autosufficienti e non, e dello sviluppo del settore della “pet therapy” (IAA), in linea con gli intendimenti dell’istituto zooprofilattico, ha deciso di portare avanti un dialogo costruttivo, avviato già da tempo e volto ad attivare una proficua collaborazione con lo stesso. L’accordo quadro è infatti indirizzato all’attivazione di progetti di ricerca, di corsi di formazione e altre iniziative di interesse che mirano a sviluppare gli IAA nella Regione Puglia e nei territori circostanti.

Per lo svolgimento di tale attività l’Azienda De Piccolellis si avvarrà anche della collaborazione e della competenza del  Dipartimento di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Bari, sotto la guida del direttore Canio Buonavoglia. Durante la conferenza del 15 febbraio interverranno: Romano Marabelli, capo dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute, Ministero della Salute; Igino Andrighetto, direttore generale Istituto Zooprofilattico Sperimentale Delle Venezie; Felice Scarano, presidente Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata; Antonio Tulino, presidente ASP De Piccolellis; Canio Buonavoglia, direttore del dipartimento di Medicina Veterinaria Università degli Studi di Bari e Lino Cavedon  direttore scientifico del Centro Nazionale Referenza IAA.

Tra gli invitati: il presidente della Regione Puglia, l’onorevole Nichi Vendola, l’assessore al Welfare, Elena Gentile, il presidente della Provincia di Foggia, l’onorevole Antonio Pepe e il sindaco, Gianni Mongelli. La conferenza stampa sarà aperta anche alla cittadinanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Il mare agitato tiene 'in ostaggio' 7 persone (tra cui 3 bambini): militare di Amendola si tuffa in acqua e le salva: "Ho temuto anch'io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento