Ubriaco aggredito in zona stazione, resta tramortito sull'asfalto in via Pogdora

Giunta sul posto, la polizia ha verificato che l'uomo riverso sull'asfalto era stato vittima di un pestaggio: lo stesso, infatti, sarebbe stato aggredito con calci e pugni da un'altra persona, poi fuggita

Il luogo dell'accaduto (Foto Annamaria)

Attimi di panico, ieri sera, in via Pogdora, zona stazione, a Foggia, dove la Polizia è intervenuta a seguito di numerose segnalazioni che riferivano della presenza di un uomo a terra, sdraiato al centro della carreggiata.

Giunta sul posto, la polizia ha verificato lo stato di salute dell’uomo, in forte stato di ebbrezza, riverso sull'asfalto dopo essere stato vittima di un pestaggio. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Sezione Volanti, infatti, lo stesso sarebbe stato aggredito con calci e pugni da un'altra persona, poi fuggita. La vittima è stata quindi accompagnata in ospedale, dove è stata medicata e poi negli uffici della questura. Dai controlli effettuati, è emerso che si tratta di un cittadino marocchino di circa 30 anni, sul cui capo pendono diversi ordini di questori di varie città d'Italia di abbandonare il territorio italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento