Pericolo tra le acque di Peschici, tre persone intrappolate tra gli scogli: interviene la Guardia Costiera

Delicata operazione di soccorso in località Jalillo. L’elicottero è intervenuto per trarre in salvo due turisti svedesi, che immersi tra le onde, non hanno avuto la forza di tornare verso la battigia, e un bagnino che era intervenuto per trarli in salvo

Delicata e spettacolare operazione di soccorso della Guardia Costiera sulla impervia costa del Gargano, con il salvataggio di 3 persone intrappolate tra gli scogli. L’evento, verificatosi in località “Jalillo” sulla costa del Comune di Peschici, ha coinvolto due turisti di nazionalità svedese, padre e figlio, i quali, dopo essersi immersi tra le onde di un mare particolarmente agitato, non hanno avuto la forza di ritornare verso la battigia a causa della forte corrente di risacca.

Un bagnino di un vicino stabilimento balneare, attirato dalle urla dei malcapitati, è intervenuto e con grande prontezza di riflessi è riuscito ad afferrare il bambino ed issarlo in sicurezza su di uno scoglio affiorante, dando la possibilità al padre di trovare un minimo riparo presso l’adiacente falesia. Pertanto, scongiurato il concreto rischio di annegamento, tutti e tre sono, però, rimasti pericolosamente esposti alla furia dei marosi, senza alcuna possibilità di tornare a riva.

Non appena allertati i soccorsi, è intervenuta sul posto la motovedetta della Guardia Costiera CP880 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste, mentre i militari della vicina Delegazione di Spiaggia di Peschici, dopo aver requisito un gommone dal porto, si sono diretti in brevissimo tempo anche loro verso i bagnanti in difficoltà per prestare ogni possibile assistenza.

Considerata l’impossibilità di procedere con un trasbordo a causa delle onde alte fino a 3 metri che si frangevano sulla scogliera, è stato richiesto il supporto di un elicottero della Guardia Costiera, in quel momento in volo lungo le coste garganiche per attività di pattugliamento per conto dell’Agenzia europea FRONTEX.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il velivolo è giunto quindi entro pochi secondi sul luogo dell’emergenza, recuperando i 3 malcapitati grazie al proprio aero-soccorritore calatosi sugli scogli tramite verricello. Particolarmente delicato è stato il salvataggio del turista ridossatosi ai piedi della falesia, in quanto il recupero ha richiesto l’esecuzione di una manovra di “hovering” (volo in sospensione) da parte dell’elicottero, a pochi metri dalle rocce. Nonostante tanta paura e qualche graffio, le 3 persone recuperate sono state trasportate tutte in buone condizioni di salute presso il porto di Peschici. Ricordiamo che per tutte le emergenze in mare si ricorda che è sempre attivo il “Numero Blu 1530”, operativo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale e gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento