Seppie pescate illegalmente: sequestrati 600 metri di reti. Fioccano i controlli sul Gargano

In particolare, l’attività si è svolta sia in ambito portuale del Comune di Peschici che nelle località Manaccora e San Menaio, ai danni di pescatori improvvisati e sprovvisti della prevista licenza di pesca

Continua l’attività di repressione in materia di pesca sul litorale del Comune Peschici unitamente a  quella di controllo finalizzata al rispetto delle misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da covid19.

L’attività di controllo condotta dagli uomini della Guardia Costiera di Peschici, nelle giornate tra il 23 aprile ed il 24 aprile guidati dal titolare della delegazione di spiaggia di Peschici e coordinate dal Comandante del Circondario Marittimo di Vieste Giuseppe Saverio Zaccaro, ha portato a rilevare un totale di 4 verbali amministrativi per la pesca non consentita con annessi 4 sequestri amministrativi di circa 600 metri complessivi di reti sequestrati per un valore di 2.500 euro. Inoltre, sono state elevate 4 sanzioni amministrative di valore complessivo di 1.600 euro per la normativa in tema di contenimento e gestione dell’emergenza Covid-19, in quanto veniva accertata la non sussistenza, comprovata esigenza e stato di necessità.

In particolare, l’attività si è svolta sia in ambito portuale del Comune di Peschici che nelle località Manaccora e San Menaio, ai danni di pescatori improvvisati e sprovvisti della prevista licenza di pesca, che hanno violato anche la normativa in materia Covid. Come è noto, durante il periodo di marzo e aprile, viene effettuata questo tipo di pesca abusiva con reti di tipo tramaglio, armati con piombi e sugheri, tipo attrezzi da pesca professionale non consentiti per la pesca sportiva e pronti all’uso per la pesca illegale. Tali controlli proseguiranno in maniera incessante e senza soluzione di continuità al fine di contrastare anche tale attività di pesca illegale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento