menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescatori di frodo beccati dalla polizia sul Gargano: sequestrati oltre 1000 esemplari di ricci di mare destinati al mercato barese

L'intervento è giunto a seguito di una segnalazione in località 'Mattinatella'. Tre persone di origine barese, privi di autorizzazione per il Compartimento Marittimo di Manfredonia, avevano già pescato clandestinamente oltre mille esemplari

Nella mattinata di sabato scorso, gli agenti della Polizia Stradale di Vieste, coadiuvati dai militari della Guardia Costiera di Manfredonia, hanno inferto un duro colpo al traffico illecito di ricci di mare, in partenza dal Gargano e diretti verso il mercato barese.

Il personale della Polizia Stradale, mentre era impegnato in uno dei numerosi dispositivi straordinari, predisposti mensilmente dal Servizio Polizia Stradale, per la rilevazione della velocità mediante autovelox, in località “Tor di Lupo”, territorio del Comune di Mattinata, riceveva segnalazione di alcuni pescatori di frodo nell’adiacente località marittima denominata “Mattinatella”.

Gli agenti si ponevano immediatamente ad effettuare un’attenta attività di appostamento in Località Fontana delle Rose, zona costiera del Comune di Mattinata, dove intercettavano e bloccavano un veicolo modello Citroen di colore rosso, con a bordo tre persone, che aveva posizionato sul tettuccio un Gommoncino da pesca. I tre, di origine barese, privi di autorizzazione per il Compartimento Marittimo di Manfredonia, dopo aver pescato clandestinamente, nascondevano una vasca stracolma di ricci di mare, unitamente all’attrezzatura subacquea, ancora bagnata, all’interno del bagagliaio dell’autovettura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento