Manto stradale dissestato, avvallamenti e usure: l'Adcua denuncia tutti i pericoli della Statale 16

Il presidente Mancini: "Si invita a prendere provvedimenti. In caso di incidente, sporgeremo denuncia alla Autorità Giudiziaria chiedendo di accertare l'esistenza di pericolo o di insidie della strada, dovuti a condotta colposa omissiva o commissiva dell'ente proprietario"

Immagine di repertorio

Una delle principali direttrici di Capitanata che, per larghi tratti, si presenta con il manto stradale talmente sconnesso da rappresentare un serio pericolo per gli utenti. Stiamo parlando della Statale 16, troppo spesso teatro di incidenti stradali mortali.

A segnalarne la pericolosità - nel caso specifico del tratto che collega Foggia a Cerignola, in entrambe le direzioni - è  Walter Antonio Mancini, presidente di Adcua Onlus (Associazione Difesa Consumatori, Utenti ed Ambiente). "Dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte dei cittadini, chiediamo un intervento urgente di ripristino del manto stradale", scrive. "Infatti alcuni tratti della strada presentano un profondo deterioramento che potrebbe comportare una situazione di pericolo, quindi di incolumità pubblica, per i conducenti dei veicoli. Di fatto la carreggiata in questione viene percorsa quotidianamente, in ambe due le direzioni, da migliaia di veicoli (automobili, motocicli, mezzi pesanti, autobus, ecc..)".

"Lo scrivente già dal 27 giugno del 1997, in qualità di segretario provinciale di altra associazione dei consumatori si è interessato per il rifacimento dell'intero tratto stradale, infatti, in data 28 aprile 2010 venne inaugurata la nuova carreggiata formata da quattro corsie, due per ogni senso di marcia, dall'allora ministro Altero Matteoli. La cronistoria del predetto tratto stradale ci fa ricordare le centinaia di vittime avvenute per incidenti stradali che hanno portato una nuova denominazione delia strada in la strada della morte. Oggi si è potuto riscontrare che il manto stradale presenta delle insidie per i conducenti a causa del suo deterioramento (avvallamenti, usure, ecc...) e si richiede un intervento urgente e indifferibile per il corretto ripristino della sede stradale, che potrebbe causare spiacevoli problemi per la sicurezza pubblica e della viabilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per questo motivo si invita, nell'ambito delle precipue competenze e responsabilità, a porre in essere ogni provvedimento volto a ripristinare la sicurezza stradale ed incolumità pubblica, ricordando che, in caso di incidente con morti e/o feriti a causa di detta insidia, invierà istanza/denuncia alla Autorità Giudiziaria chiedendo di accertare l'esistenza obiettiva di pericolo o di insidie della strada, dovuti a condotta colposa omissiva o commissiva dell'ente proprietario e l'eventuale nesso di casualità tra tale condotta e danni subiti dagli utenti".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento