Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Isole Tremiti

Distrutto percorso archeologico sui fondali delle Tremiti, trafugati reperti e anfore: "Isole Tremiti è area marina non protetta"

La denuncia di Marlin Tremiti: "Occorre un radicale cambio di rotta e di leadership"

Marlin Tremiti, società di servizi impegnata in attività e in progetti, dedicati in particolare al monitoraggio di ecosistemi marini e terrestri, lavori subacquei ma anche in attività di educazione ambientale, impegnata in questi giorni in alcuni rilevamenti eseguiti delle cavità emerse e sommerse dell'isola di San Domino, ha rilevato una ferita al patrimonio archeologico delle Isole Tremiti: "Il percorso archeologico del “Lombardo” è stato praticamente distrutto a causa degli ancoraggi sul sito che lo hanno devastato trascinando con ancore e catene tutte le linee guida che univano i totem esplicativi, distruggendo con esse gli stessi pannelli esplicativi".

C'è di più: "Anche il relitto della Nave Oneraria Romana 2 è stato oggetto di scavi illeciti con il trafugamento di reperti ed anfore".

Sconfortata e sconcertata, la Marlin Tremiti - impegnata su ogni fronte, da quello ambientale a quello geologico, da quello archeologico a quello naturalistico per promuovere l'arcipelago - "l’incapacità di chi gestisce e che dovrebbe gestire l’Amp Isole Tremiti sta minando tutto quello che con fatica si era raggiunto in anni, con l'impegno di tutti".

E ancora: "Dal 2019 e dopo i festeggiamenti per i 30 anni dell'istituzione dell'Amp ad oggi, lo stallo, la difficoltà di attuare programmi concreti di sviluppo e di tutela ambientale. Occorre a nostro avviso un radicale cambio di rotta e di leadership"

Altro che area Marina Protetta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrutto percorso archeologico sui fondali delle Tremiti, trafugati reperti e anfore: "Isole Tremiti è area marina non protetta"

FoggiaToday è in caricamento