menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Accoltellò migrante al 'Rosati', dovrà espiare una pena di 3 anni e 11 mesi di reclusione

Si tratta del foggiano Luigi Campanile, classe 1976,  arrestato lo scorso 15 settembre dagli agenti del Gruppo Falchi della questura. Il fatto risale al 2014

Accoltellò migrante per futili motivi, dovrà espiare la pena di 3 anni e 11 mesi di reclusione. Si tratta del foggiano Luigi Campanile, classe 1976,  arrestato lo scorso 15 settembre dagli agenti della Squadra Mobile - “Gruppo Falchi” della questura.

Per l'uomo, quindi, è stato revocato il decreto di sospensione di ordine di carcerazione e ripristino l’ordine stesso, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Il provvedimento dispone l’espiazione della pena di 3 anni e 11 mesi di reclusione poiché lo stesso è stato riconosciuto colpevole dei reati di tentato omicidio in concorso con altra persona e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. Il fatto risale al 2014. Dopo le formalità di rito Campanile è stato associato presso la  Casa Circondariale di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento