Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Paziente armato di coltelli ai Riuniti, dipendente ne sottrae uno e lancia l'allarme. Poliziotti minacciati e insultati

E' successo ieri in una stanza del Policlinico Riuniti di Foggia. A lanciare l'allarme un dipendente del nosocomio. L'uomo, un settantenne, è stato denunciato anche per minaccia a pubblico ufficiale

Ha scoperto che un paziente teneva sul comodino della stanza del policlinico Riuniti di Foggia un coltello con una lunga lama e per questo glielo ha sottratto temendo che potesse utilizzarlo contro qualcuno.

Su segnalazione della sala operativa presso l'ospedale, ieri gli agenti delle volanti, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio sono intervenuti immediatamente e hanno effettuato una perquisizione al paziente indicato, trovandolo in possesso di altri due coltelli, mentre il coltello tattico precedentemente prelevato dal dipendente, veniva consegnato ai poliziotti.

Nel corso dell’attività di polizia l’uomo, un  foggiano di circa settant’anni, inveiva contro gli agenti minacciandoli e ingiuriandoli e pertanto veniva denunciato in stato di libertà alla locale procura della Repubblica, oltre che per l’illegale possesso di armi, anche per minaccia a pubblico ufficiale.

Tutti i coltelli venivano sottoposti a sequestro.

foto coltelli-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paziente armato di coltelli ai Riuniti, dipendente ne sottrae uno e lancia l'allarme. Poliziotti minacciati e insultati

FoggiaToday è in caricamento