rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Scoperta stupefacente in Puglia: individuata per la prima volta in Italia l'ecstasy denominata 'Max'

L’uomo che le deteneva, un pregiudicato quarantaseienne di Corato, è stato tratto in arresto

Non solo il nome del neo campione del mondo di Formula 1, ma anche una nuova, potente sostanza stupefacente che, da oggi, circola anche in Italia. Sono stati i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Barletta a sequestrare le prime cinque pasticche che sui due lati riportano la scritta F1 e la scitta Max

Il 13 novembre scorso, militari dell’Arma, coadiuvati dal personale dello squadrone carabinieri eliportato 'Cacciatori Puglia', nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti disposti dal comando provinciale carabinieri della Bat, hanno effettuato alcune perquisizioni mirate a rintracciare quantitativi di droga illegalmente detenuti.

Pertanto è stata perquisita una villetta ubicata nelle campagne di Corato, all’interno della quale - oltre ad una modica quantità di marijuana - è stata trovata anche una pasticca di 'ecstasy' denominata 'Takeshi 69' e di cinque pasticche, sempre di 'ecstasy' denominate appunto 'Max', proprio come il neo campione del mondo di Formula 1.

L’uomo che le deteneva, un pregiudicato quarantaseienne del posto, è stato tratto in arresto dai militari dell’arma e messo a disposizione del pm di turno della Procura della Repubblica di Trani, su richiesta del quale è stato successivamente convalidato dal gip del Tribunale di Trani che ne ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Nei giorni scorsi, a seguito degli accertamenti tecnici esperiti dal Lass di Bari, è stato riscontrato che lo stupefacente non era mai stato, sino ad ora, sequestrato sul territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta stupefacente in Puglia: individuata per la prima volta in Italia l'ecstasy denominata 'Max'

FoggiaToday è in caricamento