Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Da tre anni senz'acqua: "Qui è il terzo mondo". 21 famiglie foggiane costrette ad approvvigionarsi dai parenti

Nel 2016 il sindaco Landella emanava un'ordinanza che vietava l'approvvigionamento di acqua a Passo Breccioso. Dopo tre anni nulla è cambiato

 

Era il 15 marzo 2016 quando l'Amministrazione comunale di Foggia emanava un'ordinanza che vietava emungimento e prelievo di acqua dai pozzi vicini alla discariche comunali (entro il raggio di un km). Neanche per uso agricolo. Ad oggi la situazione è ancora quella per 21 famiglie, riunitesi in Comitato, che, rimaste a secco, da tempo chiedono al sindaco Landella di porre rimedio al problema.

Parliamo dell'area di Passo Breccioso dove insistono la discarica dismessa per Rsu Agecos (ex Amica) e la discarica in coltivazione cosiddetta Frisoli (ex Amica). L’Arpa Puglia, nell’ambito dei controlli periodici, il 3 aprile del 2015 trasferì i risultati dell’indagine analitica effettuata a campione sull’acqua sotterranea prelevata dai pozzi spia della discarica cosiddetta Frisoli (ex Amica), da cui si riscontrò la non conformità ai limiti stabiliti dal D.Lgs. 152/06 relativamente ai soli parametri ferro e manganese. Da qui l'ordinanza. Che continua a vigere ancora oggi.

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento