Cronaca

Permessi per disabili fotocopiati: un consigliere comunale tra i furbetti?

Il consigliere comunale, la cui identità è ancora sconosciuta, avrebbe fotocopiato non uno ma ben tre pass per diversamente abili

Avrebbero fotocopiato e utilizzato pass per disabili. E’ il nuovo scandalo denunciato dall’Ataf che fa il paio con quello dei grattini dei parcheggi contraffatti. Gli ausiliari del traffico, dal mese di ottobre al 31 dicembre, hanno analizzato i permessi presenti in città.

Uno su quattro, ben 100 su 400, sarebbero stati utilizzati da chi non ne avrebbe diritto oppure impropriamente dai parenti di diversamente abili. Il caso, finito sulle prime pagine on line di importanti quotidiani, vedi Repubblica.it e il Corriere del Mezzogiorno.it, sta suscitando curiosità e indignazione tra i cittadini.

Tra gli automobilisti che utilizzerebbero i permessi fotocopiati, figurerebbe anche un nome eccellente, quello di un consigliere comunale, la cui identità è sconosciuta. Cosa ancora più grave è che il consigliere comunale avrebbe fotocopiato non uno ma ben tre pass.

L’azienda di trasporto pubblico che gestisce il piano di sosta tariffata denuncia anche la presenza di pass esposti sui parabrezza delle auto parcheggiate, ma di passeggeri diversamente abili nemmeno l’ombra. I trasgressori saranno denunciati con l’accusa di truffa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Permessi per disabili fotocopiati: un consigliere comunale tra i furbetti?

FoggiaToday è in caricamento