Parto trigemellare a Foggia: in tre minuti arrivano Gaia, Greta e Gabriele

Sono nati il 20 gennaio nell'intervallo di tempo tra le 10,42 e le 10,44. I genitori - Francesco Di Graziano di 37 anni e Marianna Colotti di 26 - rappresentano il caso su 76mila di gravidanze trigemellari naturali

Papà Francesco non riesce a contenere la gioia, è evidente. Sono bastati nove mesi per rivoluzionargli la vita. Ci era già passato due anni e mezzo fa, con la nascita della primogenita Giorgia, ma questa volta è diverso. Sì, perché in tre minuti, mamma Marianna ha dato alla luce tre gemelli e la famiglia, in un attimo, si è allargata da tre a sei componenti: letteralmente raddoppiata.

Gaia, Greta e Gabriele sono nati il 20 gennaio, agli Ospedali Riuniti di Foggia e godono di ottima salute. E’ stato Girolamo Arciuolo - il ginecologo che ha seguito la 26enne Marianna Colotti per tutta la gravidanza - ad eseguire il cesareo e far nascere nell’intervallo di tempo  tra le 10,42 e le 10,44 i nuovi arrivati.

“Abbiamo scoperto che le gravidanze trigemellari naturali – spiega il 37enne Francesco Di Graziano, agente di commercio – sono rarissime: 1 su 76.000. Eravamo preparati ad accogliere, eventualmente, una coppia di gemelli perché sia io che mia moglie abbiamo una familiarità gemellare, ma la notizia che fossero tre ci aveva inizialmente spiazzati. La gioia, però, è stata immensa, e ha prevalso su tutto”. Sposati dal 24 luglio del 2010, Francesco e Marianna hanno vissuto questa gravidanza con serenità.

E anche un pizzico di scaramanzia. “Ci era stato spiegato che non sempre le gravidanze multiple arrivano al termine, per questo abbiamo rimandato fino alla fine qualunque tipo di progetto o acquisto che facesse riferimento alla tripla nascita”, spiega Marianna. Ma visita dopo visita, ecografia dopo ecografia, i cuoricini di Gaia, Greta e Gabriele continuavano ad essere sempre presenti e ad infondere fiducia e speranza alla coppia di genitori. Fino al momento del triplo vagito.

Adesso, quindi, non appena la famiglia Di Graziano lascerà la maternità di Foggia toccherà loro riorganizzare tutta la routine quotidiana, dai piccoli ai grandi aspetti (non ultimo, una casa più capiente e una macchina a sei posti). Tutto ciò potendo contare sempre anche sul supporto dei nonni materni, Michele e Assunta, e della nonna paterna, Lucia. Intanto, nei corridoi della neonatologia non si parla di altro se non della nascita di Gaia, Greta e Gabriele, nati rispettivamente di 2,170 kg, 2,300 e 2,450.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento