Parco San Felice invaso da bottiglie di vetro, foto delle Guardie Ambientali

Come testimoniato dalle Guardie Ambientali d'Italia, le bottiglie sono sparse ovunque nel bel mezzo di aree verdi, piste ciclabili e percorsi pedonali. E' una delle pagine più tristi del capoluogo dauno

Parco San Felice di Foggia

Sabato primo settembre le Guardie Ambientali d'Italia sezione di Foggia, con a capo i dirigenti del gruppo di volontari, il sig. Verderosa e il sig. Citoli, insieme al piccolo Alex e sotto la pioggia battente del ciclone Poppea, hanno ulteriormente messo in evidenza lo stato di degrado in cui versa il Parco San Felice, da sempre al centro di un dibattito acceso e mai domo: dal pericolo di un nido di vipere alla costruzione di un bar abusivo, dal lampione abbattuto agli episodi di bullismo, aggressione e teppismo.

Parco San Felice rappresenta una delle pagine più tristi del capoluogo dauno.

I volontari si sono ritrovati di fronte alla sconcertante immagine di un cumulo di bottiglie rotte, molte della quali pericolose, e sparse ovunque nel bel mezzo di aree verdi, piste ciclabili e percorsi pedonali.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento