Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Croci / Via Ciano Antonio

Parco Iconavetere, Bianco: “Il sindaco dorme e l'arcivescovo sonnecchia”

La risistemazione del cancello non basta perché per il presidente dell'associazione "Capitanata Mia" i problemi del degrado, della sicurezza e dell'abbandono, restano

“Gianni Mongelli dorme e Mons. Tamburrino sonnecchia” è quanto afferma Antonio Bianco, il presidente dell’associazione “Capitanata Mia”, da mesi sentinella del Parco Iconavetere.

Bianco si dice soddisfatto per la risistemazione del cancello, ma ricorda ugualmente che "i problemi del degrado, della sicurezza e dell’abbandono, restano". Il presidente di Capitanata Mia è in disaccordo sulla decisione – tale o presunta – di affidare il parco a un’associazione: “L’Iconavetere deve essere consegnata alla curia arcivescovile e dato in gestione  alla pastorale giovanile della nostra Diocesi. Quell’area verde potrebbe essere, anzi deve essere un centro giovanile, perché i giovani sono il futuro”.

Bianco punta il dito anche sul silenzio di Mons. Tamburrino e sul mancato dialogo tra le parti. Poi lancia l’idea di un pomeriggio di studio sulla storia e l’importanza dell’area: “Mongelli e Tamburrino si diano da fare perché il parco Iconavetere è l’unica testimonianza d’amore della Madonna per i foggiani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Iconavetere, Bianco: “Il sindaco dorme e l'arcivescovo sonnecchia”

FoggiaToday è in caricamento