Cronaca Cagnano Varano

Gargano deturpato da 'mare' di rifiuti. L'allarme dell'Ente Parco: "L'abbandono dei rifiuti è una piaga del nostro territorio"

Il commento del presidente Pasquale Pazienza a margine dell'operazione 'Gargano Nostrum': "Nostra disponibilità a compiere ogni azione utile a sostegno della tutela ambientale e della legalità"

“Le immagini spaventose che sono sotto gli occhi di tutti mostrano reati ambientali gravissimi, tonnellate di rifiuti abbandonate e o sversate in mare e intere porzioni di esso utilizzate come discariche. Danni che hanno compromesso gli ecosistemi e la biodiversità in un’area estremamente sensibile.”

Tonnellate di rifiuti e plastica in mare. Le immagini del disastro ambientale 

Così il presidente del Parco Nazionale del Gargano, Pasquale Pazienza, a margine dell'operazione 'Gargano Nostrum', messa a segno dalla Capitaneria di Porto con il coordinamento della Procura di Foggia. Nel ringraziare il procuratore di Foggia, Ludovico Vaccaro, il procuratore aggiunto dottor Antonio Laronga e i circa 150 militari della Guardia Costiera impegnati sul campo nell’operazione, il presidente dichiara la disponibilità del Parco del Gargano a compiere ogni azione utile a sostegno della tutela ambientale e della legalità.

L’Ente Parco già collabora fattivamente con la Procura della Repubblica e con le forze dell’ordine nella lotta all’abusivismo edilizio e segnalando puntualmente irregolarità di cui viene a conoscenza. “Il problema dell’abbandono illecito dei rifiuti e del controllo è una piaga del nostro territorio. L’Ente Parco, pur non avendo competenze dirette in materia di gestione dei rifiuti, è impegnato in progetti di attività finalizzati all’educazione ambientale”, conclude Pazienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gargano deturpato da 'mare' di rifiuti. L'allarme dell'Ente Parco: "L'abbandono dei rifiuti è una piaga del nostro territorio"

FoggiaToday è in caricamento