Strisce blu, il ministro Lupi su FB: "Niente multa se il grattino è scaduto"

Lupi chiarisce questo aspetto: "Chi paga per sostare sulle strisce blu, stipula un contratto con il Comune" Per questo, non si deve comminare una multa, ma bisogna chiedere di "saldare" la sosta per la fascia oraria rimasta scoperta

Immagine di repertorio

“Sostare oltre l’orario sulle strisce blu non comporta violazione al Codice della Strada”. Lo scrive su Facebook il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi e il suo "stato" fa tirare un sospiro di sollievo a molti, o almeno a quanti - una volta preso il grattino per la sosta tariffata – vivono con l’assillo dell’orologio e dei minuti che corrono. Niente multa, quindi, per il grattino scaduto. Al massimo si dovrà pagare la differenza come da tariffa ordinaria.

Lupi chiarisce ulteriormente questo aspetto sulle colonne de Il Messaggero di oggi: “Chi paga per sostare sulle strisce blu, stipula una sorta di contratto con il Comune; quindi se si paga per un’ora di parcheggio ma si resta di più, non si viola il Codice della Strada ma si compie un’inadempienza contrattuale”. Per questo, non si deve comminare una multa, ma bisogna chiedere di “saldare” la sosta tariffata per la fascia oraria rimasta scoperta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’apertura del Ministero delle Infrastrutture rischiara il casus belli delle multe comminate dal Comune di Roma (sulle quali si è espressa anche l’Avvocatura comunale) e va presa in senso estensivo. E allora a tremare non saranno solo le casse comunali della Capitale. Per il Ministro, infatti, sono legittime solo le multe per grattino non pagato (insomma, per i "furbetti" del parcheggio a pagamento) e non quelle per grattino scaduto. A questo punto potrebbero essere moltissimi i ricorsi presentati dagli automobilisti multati ingiustamente, in tutti i comuni. L'unica cosa al momento certa, però, è valutare i costi necessari a far valere i propri diritti. Ovvero se il gioco vale la candela.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento