menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo degli Studi

Palazzo degli Studi

“Nessun pericolo di crollo”: Palazzo degli Studi apre agli studenti

Le prove di carico si erano rese necessarie al fine di monitorare le condizioni e l'elasticità dei solai dopo le risultanze della perizia depositata nei mesi scorsi a Palazzo Dogana

E’ stato aperto questa mattina il Palazzo degli Studi di Foggia agli studenti degli istituti ospitati all’interno dell’edificio di Piazza Italia.

Hanno infatti avuto esito positivo le prove di carico – trenta in tutto – effettuate dalla ditta “Giepi” di Foggia su disposizione dall’Ufficio tecnico della Provincia sui solai della struttura, che hanno così escluso pericoli di crollo.

Le prove di carico si erano rese necessarie al fine di monitorare le condizioni e l’elasticità dei solai del Palazzo degli Studi dopo le risultanze della perizia depositata nei mesi scorsi a Palazzo Dogana da un pool di tecnici esterni incaricati dalla stessa amministrazione provinciale, che evidenziava un alto rischio crollo per i solai.

Ipotesi che tanto le prove di carico quanto un approfondimento formulato recentemente dallo stesso pool tecnico esterno, hanno escluso.

"Il risultato delle prove di carico volute da noi proprio per mettere in campo un supplemento di indagine sulla condizione dei solai del Palazzo degli Studi – commenta il vicepresidente della Provincia ed assessore alle Politiche Educative, Billa Consiglio – consentono dunque l’inizio dell’anno scolastico in conformità al calendario regionale e l’apertura del plesso con la sola interdizione all’uso dell’auditorium".

"Ci scusiamo per i ritardi causati da queste verifiche, che tuttavia erano fondamentali per poter disporre l’apertura dell’edificio ed ovviamente risultavano essere incompatibili con la presenza degli studenti – evidenzia l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Domenico Farina – Il responso delle indagini tecniche, disposte anche su sollecitazione dei dirigenti scolastici, ci rassicura ma ovviamente conferma la necessità di provvedere a quegli interventi di adeguamento statico del Palazzo degli Studi per i quali è previsto un investimento pari a circa 2 milioni di euro. Con riferimento all’adeguamento sismico, invece, ci stiamo adoperando per recuperare, d’intesa con la Regione Puglia, le risorse necessarie a finanziare i lavori, che si aggiungerebbero a quelli precedentemente programmati, proprio per affrontare in via risolutiva il delicato tema della sicurezza sismica dell’edificio di piazza Italia».

In queste ore, inoltre, si stanno completando gli interventi di manutenzione sui solai disposti dopo il crollo di calcinacci dello scorso anno.

"Le azioni programmate dalla giunta provinciale non subiranno ritardi o intoppi – conclude l’assessore Farina – Siamo felici che l’inizio dell’anno scolastico per gli istituti che sono ubicati in Piazza Italia non abbia subito ritardi ben più lunghi a causa dell’inagibilità della struttura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento