Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Strisce blu: parcheggiatori aggrediti e parcometri distrutti, succede al Carmine Vecchio

L'Ataf ha denunciato l'accaduto alle forze dell'ordine e informato l'amministrazione delle difficoltà in cui lavorano gli ausiliari. I mancati incassi potrebbero provocare effetti sulla tenuta dei livelli occupazionali

Strisce blu: al Carmine Vecchio, a due passi dal Comune di Foggia, è zona franca. Le auto senza grattino sono la normalità, ma di multe nemmeno l’ombra. Accade da mesi. Gli ausiliari del traffico ci passano di rado, numerosi coloro che avrebbero subito minacce ed intimidazioni affinché non sanzionino i veicoli in sosta senza tagliando di pagamento effettuato. La situazione è nota all’Ataf, la società di trasporto locale che gestisce la sosta in città.

Qualche settimana fa un parcheggiatore sarebbe stato addirittura aggredito con una catena mentre stava per apporre il verbale di multa sul parabrezza di un’auto in palese contravvenzione. Non solo: sono stati danneggiati due parcometri e divelti più volte i cartelli con le indicazioni sul pagamento della sosta. L’Ataf, fa sapere, ha già denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine e ha informato l’amministrazione delle difficoltà in cui lavorano molti ausiliari in quel rione cittadino. Ad oggi, però, non è accaduto nulla.

VIA MONTEGRAPPA: RISSE PER I PARCHEGGI

Nel frattempo all’amministrazione comunale è stato fatto pervenire fa un report in cui, conti alla mano, vengono evidenziati i mancati incassi per via di coloro che parcheggiano in divieto, non usano i parcheggi senza che per questo vengano multati. “Vuoti in cassa” che, non è escluso, potranno, alla lunga, avere effetti sulla tenuta dei livelli occupazionali degli ausiliari legata proprio a quegli introiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu: parcheggiatori aggrediti e parcometri distrutti, succede al Carmine Vecchio

FoggiaToday è in caricamento