menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli artificieri

Gli artificieri

Minacce alla Procura di Foggia, rinvenuto pacco con pistola e proiettili

Il plico è stato trovato da una guardia giurata nel giardino del Tribunale. All'interno c'erano una pistola scacciacani e alcuni proiettili. Vincenzo Russo: "Non ci intimorisce in alcun modo né intimidisce alcun magistrato della Procura"

Son passati solo pochi giorni da quando, alla vigilia della visita a Foggia del ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, un attentato dinamitardo ha fatto saltare in aria nella notte un deposito di frutta e verdura all’interno del mercato rionale di Viale Pinto. Una vicinanza di eventi così serrata da far gridare il sindaco Mongelli alla “inquietante coincidenza” oltre che al “grave atto criminale”, “quando si sono concluse – evidenziava il primo cittadino- importanti operazioni antiracket”.

Ebbene. A soli 5 giorni da quell’atto criminoso, in un clima di tensione generale che tiene in allerta le forze dell’ordine, nel mirino della criminalità entra la Procura della Repubblica di Foggia.

Un pacco contenente una pistola scacciacani ed alcuni proiettili è stato trovato all’interno del giardino del Tribunale. A rinvenirlo una guardia giurata mentre iniziava il suo turno di lavoro. Immediato l’allarme. In un primo momento si è pensato che il plico potesse contenere ordigno esplosivo. Sul posto, oltre ai Carabinieri del comando provinciale, sono stati chiamati anche alcuni artificieri.

Ma all’apertura del pacco gli investigatori si sono resi conto del contenuto: una pistola scacciacani, in cattivo stato di conservazione, con tanto di proiettili. Destinatario: la Procura della Repubblica. Null’altro. Secca la dichiarazione del procuratore capo Vincenzo Russo, destinatario già in passato di minacce: “Stiamo indagando su più piste. Ma sia chiaro: quanto accaduto non ci intimorisce in alcun modo né intimidisce alcun magistrato della Procura”.

Sull’accaduto vige il più stretto riserbo. Indagano i carabinieri di Foggia e del reparto operativo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento