“Questo mostro mi ha spiazzata”. Cornelia, la oss che da 16 giorni combatte il Covid: "Proteggete chi vi è vicino"

A FoggiaToday racconta la sua battaglia: “E’ come se avessi nel corpo un qualcosa che vuole impossessarsi di ogni mia cellula. Il dolore che senti riguarda ogni, piccolissima, parte del corpo, non c'è modo diverso per descriverlo”

Immagine di repertorio

“Da 16 giorni combatto contro un mostro in grado di impossessarsi di ogni mia cellula”. Così Cornelia, operatrice socio-sanitaria positiva al Coronavirus, definisce la malattia che sta cercando di debellare.

Da oltre due settimane, infatti, la oss impiegata in una clinica ospedaliera combatte con il Covid 19 in attesa del tanto agognato tampone negativo. A FoggiaToday racconta la sua battaglia: “E’ come se avessi nel corpo un qualcosa che vuole impossessarsi di ogni mia cellula. Il dolore che senti riguarda ogni, piccolissima, parte del corpo, non c'è modo diverso per descriverlo”, racconta

“Questo mostro mi ha spiazzata”, confessa. “Immaginate di poter sentire dolore persino ai capelli, a tutta la cute, alle unghie. Arriva ovunque, mentre è al tempo stesso strana e indescrivibile la perdita di gusto e olfatto”.

Ma Cornelia, che in questo periodo è stata seguita dai medici a domicilio, si è ripromessa di essere più forte del virus: “Io sarò più forte mi sono detta. Ma lo sconforto arriva, quando la febbre sale e i parametri sono alterati. In quel momento hai tantissima paura, ma è proprio allora che comincia la lotta”.

“Tutto lotta: la cura che ti ha prescritto il medico (il migliore del pianeta), le attenzioni di chi ti sta vicino non facendoti mollare neppure un secondo (staff medico e colleghi meravigliosi), l'amore per una figlia meravigliosa che merita più di tutti la mia guarigione, l'amore per la mia famiglia  l’affetto di chi non ha fatto mai sentire la sua mancanza”.

“Questo mostro non lo si sconfigge se si è soli. E’ subdolo, prepotente e cattivo. Potete crederci oppure no, chi mi conosce sa quanto io mi attenga alle regole, per questo voglio farvi capire l’importanza di amarci, proteggendoci e proteggendo chi ci sta vicino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento