Ospedali Riuniti, De Leonardis: ”Numerose segnalazioni di disagi”

“Non congestionare il policlinico foggiano con la chiusura o il drastico ridimensionamento dell'Ospedale Lastaria a Lucera, del De Lellis a Manfredonia o del Tatarella a Cerignola''

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

''Sono sempre più numerose le segnalazioni, riprese e amplificate dai media locali, di disagi agli Ospedali Riuniti di Foggia, di pazienti ''parcheggiati' nei corridoi per carenza di posti letto in reparti particolarmente delicati. Una situazione che va attentamente monitorata e denunciata non per gridare allo scandalo o scatenarsi nella caccia al colpevole, ma per evidenziare ancora una volta la necessità di non congestionare il policlinico foggiano con la chiusura o il drastico ridimensionamento dell'Ospedale Lastaria a Lucera, del De Lellis a Manfredonia o del Tatarella a Cerignola''.

La denuncia della situazione sanitaria a Foggia viene da Giannicola De Leonardis, presidente della commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, che aggiunge: ''l'assessore alla Sanità Ettore Attolini non può e non deve limitarsi alla mera ragioneria, preoccupandosi solo di ulteriori tagli per ridurre sensibilmente il deficit; ma deve prima di tutto garantire il diritto alla salute delle varie comunità e agli operatori in un comparto così delicato la possibilità di prestazioni all'altezza della loro professionalità'''.

De Leonardis conclude con l'auspicio e il ''sollecito, per l'ennesima volta, un attento esame della situazione attuale, nella provincia di Foggia in particolare, prima di procedere alla 'fase due' del piano di riordino ospedaliero, attraverso un opportuno confronto con gli addetti ai lavori e un'analisi approfondita di quanto sta accadendo nei vari ospedali e nelle Asl''.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento