Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Vieste

Ormeggi abusivi al porto di Peschici, il blitz della Capitaneria di Vieste

Circa cinquanta gavitelli e “corpi” morti presenti nello specchio acqueo, utilizzati dalle unità da diporto come punto di ormeggio e sprovvisti del titolo concessorio necessario

Questa mattina la Capitaneria di Porto di Vieste ha eseguito un’operazione volta a contrastare il fenomeno degli ormeggi abusivi sul litorale costiero. Con l’ausilio di due mezzi nautici, alle prime ore del mattino, i militari hanno accertato nel porto di Peschici la presenza di circa cinquanta gavitelli e “corpi” morti presenti nello specchio acqueo, utilizzati dalle unità da diporto come punto di ormeggio e sprovvisti del titolo concessorio necessario.

Tali dispositivi di ormeggio, su disposizione della Procura della Repubblica, sono stati posti sotto sequestro per il reato di occupazione abusiva di aree demaniali in violazione alle disposizioni del Codice della Navigazione, per di più in un’area compresa nel Parco nazionale del Gargano. L’attività svolta, che proseguirà per far chiarezza su ulteriori aspetti, rientra tra le attività di polizia marittima della Guardia Costiera volta a garantire il rispetto dalle norme sulla sicurezza della navigazione ma anche la tutela del territorio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ormeggi abusivi al porto di Peschici, il blitz della Capitaneria di Vieste

FoggiaToday è in caricamento