Cronaca

Vietato vendere i botti in forma ambulante, ma anche portarli in giro

L'ordinanza del 14 dicembre parla chiaro: nei luoghi pubblici non si potrà portare materiale esplodente di qualsiasi categoria

L’ordinanza sindacale anti botti c’è. E’ la numero 100 del 14 dicembre inerente disposizioni urgenti in materia di vendita e utilizzo di fuochi pirotecnici. Fino al primo gennaio 2013 a Foggia non si potranno vendere in forma ambulante i fuochi d’artificio ascrivibili alla categoria IV e V.

E’ vietata la vendita di botti con effetto scoppiante, crepitante o fischiante, contrariamente a quanto disposto invece per altri prodotti:  fontane, bengala, bottigliette a strappo lancia coriandoli, petardi da ballo, bacchette scintillanti e simili, trottole, girandole e palline luminose.

BOTTI: VIGILI NELLE SCUOLE

Ma è anche vietato cedere ai minori di 18 anni o privi di carta d’identità, usare o portare con sé nei luoghi pubblici o luoghi pubblici all’aperto, materiale esplodente di qualsiasi categoria. E’ altresì vietato offrire disponibilità di aree private, finestre, balconi e vedute, per consentirne a chiunque l’uso degli spari dalle ore 20.00 del 31 dicembre 2012 alle ore 7.00 del primo gennaio 2013.

I trasgressori saranno puniti con sanzioni amministrative pecuniarie e con la sospensione della licenza amministrativa. Qualora a causa dell’inosservanza si provochino danni a persone la licenza verrà invece revocata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vietato vendere i botti in forma ambulante, ma anche portarli in giro

FoggiaToday è in caricamento