rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca San Nicandro Garganico

Fioccano le segnalazioni, il sindaco emana una nuova ordinanza anti movida: "Regole di convivenza civile ancora non note"

L'annuncio del sindaco di San Nicandro Matteo Vocale, a seguito delle numerose segnalazioni giunte dai cittadini: "C'è chi ha diritto di lavorare, chi di divertirsi, chi di riposare e nessuno può fare valere il suo diritto sugli altri"

"Non si tratta di limitazioni importanti, ma solo di ristabilire le semplici regole comuni di convivenza civile che, evidentemente, non sono ancora ben note e di prevenire situazioni di degrado e di pregiudizione alla sicurezza e all'ordine pubblico". Con queste parole il sindaco di San Nicandro Garganico Matteo Vocale ha spiegato la nuova ordinanza sulla movida notturna, giunta "a seguito di numerose segnalazioni di cittadini esausti". 

"C'è chi ha diritto di lavorare, chi di divertirsi, chi di riposare e nessuno può far valere il suo diritto sugli altri", ha aggiunto il primo cittadino. 

In sintesi, nell'ordinanza si dispone la chiusura dei locali all'1.00 e alle 2.00 nei prefestivi e festivi con una tolleranza di mezz'ora. È inoltre disposto l'obbligo di diminuire le emissioni sonore, tali da non arrecare disturbo, alla mezzanotte e di sospenderle dall'1. 

È vietato il consumo di alcolici, bevande e alimenti su aree pubbliche (eccetto quelle in concessione ai locali) a partire dalla mezzanotte e fino alle ore 6.00. 

I gestori dei locali sono infine obbligati alla pulizia all'esterno per un raggio di almeno 20 metri dall'entrata degli esercizi. "Sono semplici regole, che non dovremmo avere bisogno di scrivere, utili a renderci un luogo civile. Auspico la collaborazione di tutti", ha concluso Vocale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fioccano le segnalazioni, il sindaco emana una nuova ordinanza anti movida: "Regole di convivenza civile ancora non note"

FoggiaToday è in caricamento