Disinnescato ordigno bellico a Montenero di Bisaccia

L'ordigno, una granata di artiglieria da 94mm del tipo HE di fabbricazione inglese, è stato stabilizzato e messo in sicurezza grazie al tempestivo intervento del team EOD (Explosive Ordnance Disposal) della Caserma "Sernia" di Foggia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Gli artificieri dell'11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, unità specialistica alle dipendenze della Brigata Pinerolo, hanno provveduto in mattinata al disinnesco e neutralizzazione di un ordigno bellico, risalente al secondo conflitto mondiale rinvenuto in un terreno agricolo nei pressi del locale centro commerciale nel comune di Montenero di Bisaccia.

L'ordigno, una granata di artiglieria da 94mm del tipo HE di fabbricazione inglese, è stato stabilizzato e messo in sicurezza grazie al tempestivo intervento del team EOD (Explosive Ordnance Disposal) della Caserma "Sernia" di Foggia. La granata è stata rimossa e trasportata in località San Biase presso la cava Molino per il successivo brillamento.

Presenti sul posto il sindaco di Montenero di Bisaccia, i carabinieri, la polizia municipale e gli operatori sanitari che hanno creato la cornice di sicurezza necessaria alla neutralizzazione dell’ordigno. L’Esercito, grazie alla capacità “dual-use” (capacità di operare con le autorità civili a favore della cittadinanza e quella operativa espressa nelle missioni internazionali) dei Reparti dell’Arma del Genio, è in grado d'intervenire in ogni momento, in tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale, in interventi di pubblica utilità.
 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento