rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca San Severo

Operazione 'Drug room' a San Severo: spunta il nome di Lombardi, il 29enne ucciso ad aprile

Sette indagati. C'è anche Salvatore Lombardi, crivellato di colpi in faccia in un giardino pubblico tra via Tommaso Forte e via Fortore

C’è anche Salvatore Lombardi, il 29enne sanseverese ucciso l’8 aprile scorso nei pressi di un bar in via Tommaso Fiore (per la sua uccisione fu fermato un 17enne), tra le sette persone coinvolte nell’operazione ‘Drug Room’, per le quali i carabinieri di San Severo hanno dato esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Foggia.

I sette sono indagati, ognuno a vario titolo, per detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, continuata e in concorso, commessi nel periodo compreso tra il novembre 2020 e il giugno 2021 nel territorio di San Severo.

Benito Di Canito (31enne di San Severo), Fabio La Pietra (21enne di San Severo), Alessio Vaglia (20enne di Agropoli), Michele Cristino (20enne di San Severo), Nicola Forte (39enne di Torremaggiore) e Mirko Francesco Largitto (34enne di San Giovanni Rotondo) sono gli altri sei soggetti coinvolti nell’operazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione 'Drug room' a San Severo: spunta il nome di Lombardi, il 29enne ucciso ad aprile

FoggiaToday è in caricamento