Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Cerignola, “Operazione Cars”: sequestrati beni a clan malavitoso

Il valore commerciale degli immobili sequestrati tra terreni, appartamenti, autovetture, conto corrente e due imbarcazioni da diporto, è di 2,3 milioni di euro. Azione congiunta di Polizia e Guardia di Finanza

Ai sensi della normativa antimafia e nell’ambito dell’Operazione Cars, gli agenti del commissariato di Cerignola diretti dal vicequestore Patruno, in collaborazione con la Gdf del comune ofantino – Nucleo di Polizia Tributaria, hanno sottoposto a sequestro preventivo 16 immobili, tra terreni e appartamenti, alcune autovetture, un conto corrente e due imbarcazioni da diporto, nella disponibilità di un clan malavitoso, per un valore commerciale di 2,3 milioni di euro.

L’operazione si inquadra nel Procedimento Penale della Procura della Repubblica di Foggia delle dott.ssa Lidia Giorgio e della dott.ssa Alessandra Fini, che, dopo aver avviato indagini bancarie e patrimoniali, aveva proposto al Gip il sequestro preventivo dei beni a causa della palese sproporzione dei redditi e delle attività dichiarate dagli imputati con il reale tenore di vita e con la ricchezza posseduta direttamente o tramite prestanomi di comodo.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola, “Operazione Cars”: sequestrati beni a clan malavitoso

FoggiaToday è in caricamento