Cronaca Ordona

Operazione ‘Airone’ atto secondo: altra discarica adiacente al torrente Carapelle

Le operazioni sono state condotte dalla Guardia Nazionale Ambientale di Foggia in agro di Ordona. La discarica di rifiuti, anche pericolosi, è stata segnalata alla Procura della Repubblica

Prosegue l’operazione ‘Airone’ della Guardia Nazionale Ambientale di Foggia coordinata dal dirigente provinciale, Matteo Losurdo, all’indomani delle segnalazioni giunte dai cittadini di Ordona e provincia in merito all’abbandono di rifiuti speciali, alcuni pericolosi, in una discarica non autorizzata di circa 700 metri quadrati sita in zona Masseria Campese, in una strada interpoderale adiacente al torrente Carapelle in agro di Ordona.

I volontari della GNA hanno rinvenuto cumuli di rifiuti edili derivanti da attività di costruzione e demolizione , contenitori in plastica  residui di attività agricola, tubi per irrigazione agricola, pneumatici usurati, rifiuti domestici costituiti da buste in plastica piene, due mucchi di lastre accatastate in fibrocemento, amianto ed eternit spezzati, cumuli di bottiglie di vetro, lavandini e residui di giardinaggio. GNA e Polizia provinciale hanno segnalato la presenza della discarica a cielo aperto alla Procura della Repubblica.

GUARDIA NAZIONALE AMBIENTALE, OPERAZIONE AIRONE ATTO I
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione ‘Airone’ atto secondo: altra discarica adiacente al torrente Carapelle

FoggiaToday è in caricamento