Cronaca

Agguato a Roberto Sinesi, il boss operato agli Ospedali Riuniti: è fuori pericolo

L’uomo, esponente di spicco della criminalità organizzata, è stato operato a Foggia, senza bisogno di trasferimenti in cliniche specializzate. Lo stesso è piantonato in ospedale dopo l'arresto dello scorso 9 settembre

Estratto il proiettile fermo a pochi millimetri dal cuore, si può definire ormai fuori pericolo il boss Roberto Sinesi, ferito in un agguato messo a segno la scorsa settimana in via San Giovanni Bosco, al quartiere Candelaro, a Foggia.

L’uomo, esponente di spicco della criminalità organizzata e ritenuto a capo dell’omonima batteria della Società Foggiana, è stato operato a Foggia, senza bisogno di trasferimenti in cliniche specializzate. L’intervento è riuscito; al momento il boss è ancora in prognosi riservata, ma è ufficialmente fuori pericolo.

Lo stesso è piantonato in ospedale: lo scorso venerdì 9 settembre, infatti, è stato dichiarato nuovamente in stato di arresto, insieme ad altri complici, con le accuse di estorsione nell’ambito dell’operazione ‘Saturno’ relativa al cosiddetto ‘Racket del Pomodoro’. Le indagini sull’agguato a Sinesi sono coordinate dagli inquirenti della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, competente in materia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato a Roberto Sinesi, il boss operato agli Ospedali Riuniti: è fuori pericolo

FoggiaToday è in caricamento