menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strangolato dalla catena del rottweiler e poi decapitato dall'animale

La testa del bracciante agricolo è stata rinvenuta a 400 metri dal corpo. Lo strangolamento sarebbe avvenuto in seguito a una colluttazione con il cane dell'azienda di lavoro

Potrebbe essere stato strangolato dalla catena con la quale legava il rottweiler dell'azienda di via Trinitapoli per la quale lavorava da due anni come custode. Secondo una prima ricostruzione, Ion Mema, 52enne di origini romene, è stato aggredito dal cane e in seguito alla colluttazione, nel tentativo di divincolarsi dal feroce attacco, sarebbe morto soffocato dalla catena attorcigliatasi intorno al collo.

Il cane avrebbe poi infierito sul malcapitato, tanto da decapitarlo. Ad avvertire gli agenti della mobile pare siano stati dei coltivatori di ortaggi. Ancor più macabro è stato il ritrovamento a 400 metri della testa decapitata. Il luogo dell'accaduto è stato posto sotto sequestro.

 

 

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Attualità

Gestione dell'emergenza: la Puglia è ultima nella classifica di gradimento. Sui vaccini Emiliano "solleva Lopalco" e si affida a Lerario

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento