menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio a Vasto: uccisa lituana, arrestato imprenditore di Lucera

Matteo Pepe, imprenditore edile 43enne, è accusato dell'omicidio della sua convivente, la 24enne Neila Bureikaite. Tre le coltellate alla regione dorsale sferrate con un coltello da cucina

Un 43enne di Lucera, Matteo Pepe, è stato tratto in arresto con l'accusa di aver ucciso la sua convivente, una ragazza lituana di 24 anni, Neila Bureikaite, accoltellata in un condominio di via Sandro Pertini 12 a Vasto e morta poco dopo in ospedale per le gravi ferite riportate.

E’ stato Il 43enne lucerino e titolare della ditta Pm Edil Costruzioni a chiamare intorno alle 8 il 118. Poco dopo avrebbe chiamato anche il 113 e si sarebbe consegnato ai poliziotti. Ora si trova in stato di fermo presso il commissariato di via Bachelet accusato di omicidio volontario.

Tre le coltellate alla regione dorsale, sferrate con un coltello da cucina al culmine di una lite scoppiata presumibilmente per motivi di gelosia. La donna è stata trovata a terra in camera da letto. Ad aprire la porta di casa agli agenti della polizia è stato l'imprenditore di Lucera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento