Cronaca

Ucciso con un colpo di fucile: nelle campagne di Foggia il ricordo di amici e parenti di Sacko a tre anni dalla sua morte

Il ricordo della Lega Braccianti a Torretta Antonacci in provincia di Foggia. Alla vittima dedicata la 'Casa dei diritti e della dignità'

La Lega Braccianti di Aboubakar Soumahoro, nel giorno del terzo anniversario dalla morte di Soumaila Sacko avvenuto il 2 giugno 2018 nella piana di Gioia Tauro, intitolerà in sua memoria la 'Casa dei diritti e della dignità' della Lega Braccianti di Torretta Antonacci nelle campagne della provincia di Foggia. "Per tenere vivo il ricordo delle sue lotte per la giustizia sociale e contro lo sfruttamento e l'indifferenza.

La decisione è stata presa con i parenti e gli amici sopravvissuti alle fucilate di quella drammatica sera: "tante compagne e tanti compagni braccianti prenderanno la parola durante la cerimonia - che si svolgerà il 2 giugno 12 a Torretta Antonacci nel comune San Severo per ricordare le lotte del nostro fratello, amico e compagno Soumaila Sacko.

"Riponiamo tutta la nostra fiducia nel vostro lavoro e nella vostra lotta affinché insieme si possa portare avanti la ricerca di verità e giustizia per Soumaila Sacko. Non fermatevi, non fermiamoci, perché vanno tutelati gli amici di Soumaila che erano con lui quando è stato assassinato, perché va tutelata la memoria di nostro figlio, perché le sue battaglie non muoiano con lui" le parole della mamma di Soumaila Sacko pronunciate al ritorno della salma del suo figlio in Mali.

Quel giorno la vittima è stato raggiunto da una fucilata mentre cercava dei pezzi di lamiera all'interno di una fabbrica sequestrata che sarebbero serviti ai suoi amici connazionali a costruire una baracca di fortuna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso con un colpo di fucile: nelle campagne di Foggia il ricordo di amici e parenti di Sacko a tre anni dalla sua morte

FoggiaToday è in caricamento