Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Severo / Corso Leone Mucci

Omicidio Palumbo: scene da far west in centro, il colpo di grazia in un negozio

Una ventina i colpi d'arma da fuoco esplosi all'indirizzo di Severino Palumbo. Rimasto ferito di striscio a una gamba il cliente del negozio di elettrodomestici di Corso Leone Mucci

Un agguato in grande stile, con oltre 20 colpi di pistola esplosi all’indirizzo di Severino Palumbo, 52enne di San Severo, ritenuto dagli inquirenti un personaggio di spicco della criminalità organizzata sanseverese. Una pioggia di proiettili di piccolo-medio calibro che, intorno alle 21 di oggi, hanno raggiunto Palumbo in varie parti del corpo, uccidendolo. L’uomo è stato sorpreso dai sicari nel centralissimo corso Leone Mucci, poi è stato finito all’interno di un negozio di elettrodomestici, dove è avvenuto il “colpo di grazia”.

Quattro o cinque i proiettili esplosi all’esterno dell’attività commerciale, una ventina quelli esplosi all’interno, compresi quelli fatale che ha colpito Palumbo alla testa, senza lasciargli scampo. Chi voleva uccidere Palumbo sapeva bene dove trovarlo: il negozio nei pressi del quale è avvenuto l’agguato era spesso frequentato dalla vittima.

AGGIORNAMENTI E INDAGINI: CLICCA QUI

Al suo interno, al momento dell’imboscata, vi era il titolare dell’attività ed un avventore, quest’ultimo rimasto ferito di striscio ad una gamba. Sul posto, per i rilievi e le indagini del caso, gli agenti del commissariato cittadino e gli uomini della squadra mobile di Foggia. A coordinare le indagini saranno gli uomini della Direzione distrettuale antimafia di Bari, data la caratura criminale della vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Palumbo: scene da far west in centro, il colpo di grazia in un negozio

FoggiaToday è in caricamento