Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Omicidio ad Amsterdam: ucciso il manfredoniano 'Faccia d'angelo'

La vittima è Saverio Tucci. Le autorità locali hanno già proceduto all'arresto di una persona, che avrebbe già confessato la responsabilità del fatto

Nella foto la vittima dell'omicidio

Sarebbero tre le persone fermate dalle autorità olandesi per l'omicidio avvenuto ad Amsterdam, in circostanze misteriose, di Saverio Tucci, il pluripregiudicato 44enne di Manfredonia ritenuto vicino al clan Li Bergolis. Una delle tre persone avrebbe già confessato di aver assassinato 'Faccia D'angelo', appellattivo con cui era noto negli ambienti criminali. Al vaglio delle autorità olandesi i motivi e la durata della permanenza del sipontino in Olanda. 

Chi era Saverio Tucci, detto 'Faccia d'angelo'

La vittima del fatto di sangue era già scampato ad altri attentati: nell'agosto del 2012, a Manfredonia, fu bersaglio di alcune fucilate da parte di un soggetto a bordo di un'auto mentre lavorava come operaio in un cantiere in via Galilei. Tucci riuscì a trovare riparo nell'androne di un portone e quindi a salvarsi. Prima ancora, nel 2004, fu condannato a cinque anni e sei mesi per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti nell'ambito dell'operazione della DDA di Bari 'Iscaro-Saburo'. 

Omicidio Tucci: così titola il Telegraaf in Olanda

telegraaf-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio ad Amsterdam: ucciso il manfredoniano 'Faccia d'angelo'

FoggiaToday è in caricamento