Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Mario Carli

Omicidio San Severo: obiettivo dei killer era l’amico della vittima

La sparatoria è avvenuta in via Mario Carli. Orges Fisniku è stato sottoposto a intervento chirurgico. Ballo Amir aveva 42 anni

Foto d'archivio

Quasi sicuramente non era Ballo Amir, ma l’amico che era insieme a lui, l’obiettivo dei killer che ieri pomeriggio, intorno alle 18, hanno aperto il fuoco in via Mario Carli contro un’auto di grossa cilindrata uccidendo il 42enne albanese.

Il suo connazionale, Orges Fisniku, di 31 anni, è rimasto gravemente ferito alla testa e nella notte è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico presso l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.  Le sue condizioni sono gravi ma stabili.

Secondo gli investigatori era lui il vero obiettivo dei sicari. I carabinieri del Comando provinciale di Foggia hanno compiuto numerose perquisizioni e ascoltato alcune persone. I due albanesi, entrambi di Durazzo, si trovavano a bordo di un'Audi A3 quando sono stati affiancati da un'altra vettura dalla quale sono stati sparati alcuni colpi di pistola, probabilmente cal. 7,65, che hanno ucciso Amir e ferito gravemente Fisniku.

Quest'ultimo è ritenuto dagli investigatori un pezzo da 90 nell'ambito del traffico di sostanze stupefacenti. Nel 2005 fu arrestato dalla polizia nel corso dell'operazione chiamata "Silente" che portò all'arresto di altre 23 persone, con l'accusa di traffico di stupefacenti sull'asse Foggia-Pescara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio San Severo: obiettivo dei killer era l’amico della vittima

FoggiaToday è in caricamento