Ragazza bruciata viva in un campo: vittima dell'orrore aveva 23 anni

Si tratta di Victory Uwangue, nigeriana. La stessa era stata fotosegnalata nel giorno del suo ingresso in Italia, il 6 luglio a Reggio Calabria. La donna era ospite del ghetto di fortuna che corre attorno al Cara di Mezzanone

Victory Uwangue

Identificata la donna trovata priva di vita, lo scorso sabato mattina, in un vigneto in località Borgo Mezzanone, a pochi chilometri da Foggia. Le risultanze della banca dati Afisil sistema automatico per il riconoscimento delle impronte digitali, hanno permesso di dare un nome al cadavere di donna trovato seminudo e semicarbonizzato in un terreno a circa 300 metri dall'uscita secondaria del Cara, il Centro Accoglienza Richiedenti Asilo della borgata.

La vittima è Victory Uwangue, nigeriana di 23 anni. La stessa era stata fotosegnalata nel giorno del suo ingresso in Italia, il 6 luglio di quest'anno a Reggio Calabria. Dalle prime informazioni raccolte, la donna era ospite del ghetto di fortuna (la cosiddetta 'pista') che corre attorno al Cara di Mezzanone. 

L'autopsia, invece, non ha riscontrato segni di violenza sul cadavere della ragazza, pertanto la stessa potrebbe essere stata stordita con un colpo alla testa (che però non avrebbe lasciato segni) e poi arsa viva. Tra le motivazioni alla base di un così brutale omicidio, un tentativo di violenza sessuale (pantaloni e scarpe della donna sono stati ritrovati lungo la strada) o il tentativo di ribellione della stessa a chi la voleva introdurre nel mercato della prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento